«Gli sport nel settore sportivo»

Webinar Series #14
Scritto da Noemí Peral, 18 de May de 2022

Si avvicina la fine della stagione della nostra Clupik Webinar Series e non potevamo chiudere questa tappa senza parlare dell'entusiasmante mondo degli Esports. Per loro, ieri abbiamo avuto Jon Fermín San Julián, direttore di ORE Esports, un'azienda spagnola leader nel settore.

È stato un webinar molto interessante in cui Jon ha parlato di cosa sono gli esports, del panorama attuale e della loro integrazione nel mondo del settore sportivo.

Volete sapere di cosa hanno parlato ieri?

Il video è in spagnolo, ma è possibile vederlo con sottotitoli in italiano.

Esports o e-sports si riferisce alle competizioni di videogiochi. È una disciplina che riempie gli stadi di tutto il mondo. La sua espansione ha portato a un aumento dei modelli di business interessati a promuovere gli e-sport e a creare una nuova industria. BBVA, Google e Accenture sono solo alcune delle aziende che sono state incoraggiate a investire negli esports.

Una delle gambe più importanti che esistono è il pubblico. Il pubblico principale è costituito dalla Generazione Z e dai millennial, con l'obiettivo di raggiungere tutti quei giovani che non hanno più l'abitudine di consumare la televisione tradizionale.

Statisticamente, 474 milioni di spettatori erano la cifra per il 2021, e si prevede che saranno circa 577 milioni nel 2024. La fascia d'età si amplierà di anno in anno, perché le persone che oggi consumano gli esport continueranno a consumarli e se ne aggiungeranno di nuove.

Le cifre del settore Esport

In termini di ricavi, il settore è ancora in una fase di maturazione. Le cifre dei ricavi non sono ancora grandi. L'anno scorso, il settore ha registrato un fatturato di 1084 milioni, ma si prevede che salirà a

1617 milioni nel 2024, con un tasso medio dell'11% all'anno. Gli Esports sono quindi un settore del futuro in cui si concentrerà tutto l'intrattenimento e il pubblico di massa dei giovani.

Un dato rilevante sono i milioni di euro di premi in denaro negli esports più potenti: League of Legends, Fornite, CSGO e DOTA2 mettono insieme circa 500 milioni di euro in premi per le loro competizioni e squadre professionistiche.

A livello nazionale, in Spagna ci sono 15 milioni di giocatori di videogiochi, di cui 2,9 milioni sono appassionati di esports. Bisogna capire che il videogioco sta permeando la società, oggi è trasceso a un livello tale che la parola gamer è qualcosa che molti pronunciano con orgoglio.

Alcuni media specializzati in sport e videogiochi

Ecco l'elenco dei media che Jon consiglia di seguire per essere sempre aggiornati su tutte le novità del mondo degli esports.

Come utilizzare gli esports nella vostra organizzazione sportiva?

  1. Potete organizzare eventi e offrire attività nei campi e nelle sale polivalenti ai vostri attuali abbonati o, a pagamento, ai non abbonati, per far conoscere la vostra
  2. Generare tornei o campionati online: come organizzazione sportiva, può essere utilizzato come canale di comunicazione sui social network e generare contenuti per promuovere il proprio marchio; per chi ha già sponsor o collaboratori, offre uno spazio in cui rendersi visibili al di là della tipica segnaletica sugli impianti.
  1. Creare un'accademia di sport, sia come opportunità per i giovani di giocare prima o dopo l'allenamento, sia come possibilità di offrire questa attività videoludica ai giovani non iscritti e attirarli in questo spazio.
  2. Creare una sezione di esports: così come il club sportivo può essere presente nel calcio, nel basket, nell'hockey e in altri sport, creare una sezione di uno degli esports in modo che possa competere nei diversi campionati che esistono nella zona vicina con l'obiettivo di generare movimento e attività.
  3. Duathlon sport + videogioco: collegare i videogiochi con le attività sportive all'interno della stessa entità è una possibilità da sviluppare per trattenere più a lungo i giovani che già fanno parte del club e allo stesso tempo attirare persone dall'esterno.
  4. Sviluppare campus estivi: in cui, oltre alle attività sportive, viene offerto per un paio d'ore uno spazio sicuro per gli esports, con allenamenti, gare e azioni legate ai videogiochi con professionisti del settore. Un modo per estendere il campus e generare nuove modalità di monetizzazione e aumento delle entrate.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dejar comentario